La giornata di Serie B

Luci brillanti e ombre non del tutto buie nella giornata di Serie B per i nostri colori, domenica 12 Giugno.

Andiamo come al solito per ordine di cavalleria e partiamo dalla squadra di B2 Femminile per la quale facciamo ormai fatica a trovare aggettivi, se non i più entusiasti per un cammino che alla vigilia potevamo solo sognare e che invece adesso, prima dell’ultima giornata che per noi sarà di meritato riposo, ci dà la certezza dell’accesso ai play-off !!!

Avete capito bene, play-off e non play-out, per sperare in qualcosa che non vogliamo per ora nemmeno nominare.

Le ragazze di coach Mauro, coadiuvato da un vice capitano di eccezione, il maestro Luca Cefalù la cui presenza è stata decisiva per via della particolare dislocazione terrazzata dei campi liguri che rendeva problematico per Arnone seguire da vicino tutti i match, erano appunto di scena al TC Finale Ligure, un nome a noi tanto caro per via dello spareggio vincente dello scorso anno.

Segnaliamo l’ennesima prova super convincente delle due nostre migliori giocatrici, Carola Cavelli e Sonia Cassani, capaci di essere ripetitive e vincenti in fotocopia, con quattro set finiti esattamente 6 giochi a 2 per le nostre contro rispettivamente Penna Ludovica e Mocciola Silvia (classificate 2.6). Entrambe sono in un periodo di forma smagliante, confermato anche nel doppio di cui parleremo dopo.

Citiamo testualmente capitan Arnone nel definire commovente la prova di Valentina Urelli, impegnata su campi la cui superficie certo non la aiuta per via della sua maggiore attitudine agli hard courts di statunitense memoria … come al solita Vale ha dato tutto, ha lottato per un buon set e mezzo contro una giocatrice (la pariclassifica 2.6 Vivaldi Carlotta) sicuramente più a suo agio sulla terra all’aperto, dovendo però soccombere 36 62 61.

Decisivo quindi il doppio dove Carola e Sonia sono diventate addirittura divine (e qui cito ancora Mauro …) per annientare le pur brave Cretti e Vivaldi. Una coppia, la nostra, dalle notevoli prospettive future anche per via dell’ottima solidità al servizio acquisita dai duri allenamenti.

Brave, bravissime quindi le nostre paladine che tengono alto il nome del CTP in Serie B e che ora si godranno la giornata di riposo in attesa del sorteggio dei play-out che ci vedrà opposti ad un’altra seconda nel girone, per giocarci … un sogno !

Le note positive non vengono solo da coloro che sono scese in campo ma anche dagli elementi della squadra che per vari motivi non potevano dare un contributo diretto ma che hanno fatto sempre sentire il loro sostegno. Citiamo in primis Urso Aurora che ha voluto seguire la squadra nonostante sia alle prese con un infortunio che la tiene lontana dai campi da quasi tre mesi; segnaliamo anche Allegra Fiorani, gradita tifosa presente in Liguria, anche lei purtroppo ferma ai box da circa due mesi a testimonianza che anche al femminile non siamo certi stati fortunati in questa stagione !

Non possiamo non citare anche la giovanissima Mirella (suo malgrado non in trasferta con le compagne) ma sempre collegata e a tifare per le amiche da casa, così come Asya Colombo attualmente in trasferta in Tunisia ma anche lei presentissima e collegatissima sul gruppo di squadra.

image


Una soddisfazione enorme quindi per le nostre ragazze che sicuramente però non si vogliono fermare qui e rimangono in attesa di conoscere il nome delle avversarie del match andata e ritorno che potrebbe voler dire entrare nella storia del nostro sodalizio. FORZA RAGAZZE !

Chi invece in B1 c’è già e che sta lottando sino alla fine per rimanerci è la squadra maschile che era impegnata nello scontro salvezza, in casa, contro il CT Bari.

Al match decisivo, come sapete, i nostri alfieri arrivavano in condizioni a dir poco critiche, chi con problemi alla schiena (Cassago e Rizzuti), chi alla caviglia (Brianza), chi reduce da attacco febbrile (Migliorini) … tanto che in settimana capitan Mattia si è comunque allenato … just in case …

Con queste premesse scendeva in campo Leo Cassago che sino al giorno prima faceva letteralmente fatica a camminare e che avrebbe dovuto solo provare a giocare senza alcuna aspettativa, partendo presto al mattino con un lavoro di avvicinamento graduale al match. Bene, ancora una volta siamo a definire Leo eroico non solo nel rimanere in campo nonostante le sofferenze ma addirittura portando a casa il match con un doppio 64 contro il buon 2.8 Gallo Alessandro. Evidentemente il giovane Cassago, quando si tratta di difendere i nostri colori, riesce a pescare dentro di sé energie e forza inaspettate e inattese che ne fanno l’uomo copertina di questa stagione. Un senso di attaccamento alla maglia davvero encomiabile che Mattia tiene a sottolineare e per il quale noi tutti ti ringraziamo di cuore. Non ce ne voglia il nostro numero uno Gio che rimane il leader della squadra, ma anche Rizzuti siamo sicuri vuole sottolineare la dedizione di Leo, frutto perché no anche del suo esempio. Bravo Leo, continua così e ora fai quel salto di qualità che ti meriti e che tutti noi che ti vogliamo bene aspettiamo !

Prova finalmente alla Migliorini di un Christian ripresosi dai malesseri settimanali e che ha impegnato in tre set di altissimo livello il 2.6 (classifica bugiarda dal momento che non fa attività in Italia ed è impegnato nel college in USA) Trione Riccardo. Punteggio finale 62 57 64 per il barese che ha giocato in maniera incredibile i punti decisivi e sappiamo quanto questo conti nel nostro sport. Dall’altra parte Chris non può davvero rimproverarsi nulla, avendo sfoggiato finalmente il bellissimo tennis che gli conosciamo e avendo avuto le sue occasioni. Che questo match ti dia fiducia per una stagione che può ancora essere tua !

Attaccamento ai nostri colori fa sicuramente rima con Brianza Moris, il giovane 2.6 che nell’occasione, in vantaggio 65 40-15, ha forse pagato per il suo maggior difetto nel suo bel tennis … quello di farsi spesso sopraffare dalla tensione, di somatizzare eccessivamente i momenti topici soprattutto indossando la maglia della squadra. Il bene che ti vogliamo, Moris, ci impone di farti notare che questo non deve diventare una costante, che hai tutto per superare e ribaltare i momenti no e che sconfitto questo nemico subdolo chiamato tensione, hai davanti bellissimi successi ! Per la cronaca, la partita è finita 76 (5) 60, con uno score che parla da solo ! Forza Moris !

Il racconto si sposta quindi sul nostro numero 1, impegnato in un match contro pronostico opposto al fortissimo Reco Alexandre, ma soprattutto alle prese con un fastidiosissimo mal di schiena probabilmente legato alla maledetta caduta subita a Reggio Emilia. Inutile dire come Giò stava dando tutto e ancora di più, prima di essere fermato e convinto al ritiro da Mattia che, dopo la sconfitta di Moris, non voleva peggiorare la situazione. Basti dire che nemmeno in queste condizioni, Rizzuti avrebbe voluto ritirarsi ma, credici Giò, non abbiamo bisogno di un ulteriore sacrificio per segnalare quanto ci tieni. Grande gladiatore, come sempre !

Sul 3 a 1 sotto si schieravano due doppi sperimentali, da provare e rodare in vista di tempi migliori. In realtà abbiamo giocato due ottime partite, condite dalla bella vittoria di Di Vita/Brianza con un Ricky sontuoso a trascinare il compagno ad un’affermazione per 60 76 (5) che comunque non ci condanna subito alla retrocessione diretta e che lascia un bagliore di speranza a cui attaccarci per la prossima domenica con l’incontro casalingo contro Play Pisana di Roma. Davvero sontuoso Di Vita, che conferma le sue ottime doti e che con Cassago è ancora una nota lieta per Mattia.

Altra nota lietissima nonostante la sconfitta per 63 63 subita dai fortissimi Reco/Trione, la prestazione di una coppia che si sta scoprendo e confermando di ottimo livello. Carlone Nick e Cassago Leo promettono di crescere sempre di più e ci fanno ben sperare per i prossimi appuntamenti. Leo, dal non dover giocare nemmeno un quindici, ha chiuso una giornata fatta soprattutto di luci, Nick ha ancora una volta sorpreso piacevolmente Mattia per il livello di gioco offerto. Tu Nick meglio di chiunque altro, per via della tua carriera accademica, sai l’importanza della parola investimento e in queste occasioni ne stai facendo di notevoli.

Abbiamo perso, è vero, ma non siamo ancora matematicamente ultimi e state sicuri che Domenica prossima in casa contro Play Pisana i nostri ragazzi faranno di tutto per dimostrare di meritarsi questi livelli, sperando che una volta tanto gli acciacchi se ne vadano e perché no, che il CT Bari faccia un passo falso.

Chiudiamo questo articolo con le immagini che ci piacciono di più, perché testimoniano i veri motivi per cui tutti noi facciamo sacrifici e ci impegniamo tanto … per la bellezza dello stare insieme, del tenersi abbracciati in posa per la foto di rito …

image


Con anche Luca Russo, la notizia più bella che ci arriva da questa domenica nel vederlo con noi a tifare e presto in campo !

… non solo in campo ma anche in tribuna, tutti e tanti insieme per il CTP !

image

i nostri partners