Domenica 5 Giugno ... il D-Day !!!

Un weekend che ci viene facile definire da D-Day quello appena conclusosi per i nostri colori. Il gioco di parole viene facile dal momento che siamo a riportare un percorso netto da parte di tutte, ma proprio tutte le squadre dei Serie D, impegnate come al solito su quattro fronti e che registrano un imperioso 16 incontri vinti a zero per il CTP !

Avete capito bene, tra D3 femminile e maschile e D4 maschile solo vittorie domenica 5 giugno.

Per ovvie ragioni di cavalleria iniziamo dalle alfiere della D3 femminile che come ricorderete senza dubbio avevano sulle loro eleganti e delicate spalle il match casalingo vinto Sabato 4 contro il TC Abbiategrasso. Bene, chi delle avversarie sperava in un calo psicofisico nel pomeriggio domenicale è rimasto non poco deluso, con le nostre che lasciavano davvero le briciole alle malcapitate tenniste del TC Fontanile di Inveruno. Una superiorità testimoniata dai punteggi nettissimi: sia Giorgia Orsini sia Nadia Legnani, al suo esordio quest’anno, con un netto 60 61 in singolo, accompagnate dalla coppia Fatone/Refraschini che non hanno lasciato nemmeno un game alle avversarie.

Nel postpartita la capitana/giocatrice Lucia ha ammesso che le tenniste di casa non hanno espresso il miglior tennis possibile, certo, ma proprio in momenti come questi non si deve abbassare la guardia evitando spiacevoli sorprese. In questo Lucia e compagne hanno risposto presenti, rimanendo in testa al girone 16 a punteggio pieno in attesa dell’incontro casalingo del 12 giugno contro lo SC Milano 2. FORZA ragazze !!!

Proseguiamo in ordine di talento con la squadra di Serie D4 maschile, composta per l’occasione da Morandini Giuliano, Luca Raisi, Danilo Carmagnola, Francesco Romeo e Gianluca Ghirardello. La trasferta di Cesano Boscone contro il GMB Tennis era iniziata con le scorie del nervosismo conseguente alla sconfitta nella prima giornata ma i nostri ragazzi sono riusciti a ricomporsi e a fare squadra, tramutando la rabbia in carica agonistica per sbaragliare gli avversari con un perentorio 4 a 0 ! Anche qui siamo a riportare una superiorità schiacciante dei nostri come testimoniano i netti punteggi da veri schiacciasassi: Morandini 61 60 al 4.4 Corapi, Raisi 61 62 al 4.4 Stellardi, Carmagnola 61 60 al 4.NC Vitale ed in chiusura l’inedita coppia Romeo/Ghirardello 61 62 a Corapi/Stellardi. Ragazzi, se dopo le arrabbiature i risultati sono questi … come facciamo a farVi incavolare anche per domenica prossima per il derby con il TC Busto Garolfo ?

La D3-A era invece di scena in quel di Milano presso il TC Nievo, a confermare quanto di buono fatto vedere nella prima giornata. A dir poco sicure le prove offerte da due dei tre Stefanos presenti, con Biondi e Mazzetto che con due punteggi gemelli e nettissimi (60 62) avevano la meglio sui 4.2 Di Castri e Rizzi. Più sofferta e per questo motivo forse più gratificante la vittoria per 36 76(4) 63 dell’esordiente quest’anno Maurizio Fiorellino (opposto al 4.2 Ramella Stefano) e che dal rischio di perdere è passato ad un’ottima chiusura incontro, grazie anche ad una buona freschezza atletica. Completa il 4 a 0 finale, manco a dirlo, la coppia Biondi/Mazzetto, di fatto sempre in controllo con il 61 63 a Pierrottet/Garetto. Si torna in campo già domenica 12, in casa, contro il Garden di Cologno Monzese.

Il weekend trionfale della Serie D si è concluso con la bella vittoria sui campi di via dello Sport, domenica pomeriggio, della squadra B che per l’occasione ha schierato lo zoccolo duro del CTP, con i tre singolaristi Soria (63 64 al 4.1 Forchini Samuele), Lusardi (solido con un 60 63 al 4.4 Moroni Michele) e Cassani (perentorio dopo un primo set thriller a portare il punto con un 76 61 finale) ad assicurare la vittoria. Ha completato l’opera il vero navigatore della squadra, il nostro TomTom di Serie D3, con la coppia composta da Thomas Mellace e Thomas Morosi, sicuri con un netto 62 64 contro Moroni/Venturini. Un secondo 4 a 0 e una marcia che prosegue domenica 12 Giugno in casa dello SC Corvetto.

Le note meno piacevoli provengono questa volta dalla Serie B, con un solo punto comunque prezioso raccolto dalle ragazze di B2, opposte al TC Città dei Mille. I primi due singolari sembravano essere di buon auspicio per i nostri colori, con le ottime prove sia di Carola Cavelli (76 64 alla 2.6 Fermi Chiara, con un punteggio che testimonia una buona solidità psicofisica unita ad un netto miglioramento al servizio frutto del lavoro in settimana) sia di Asya Colombo capace di sconfiggere la numero uno avversaria e 2.2 Valentina Lia che qui in via dello Sport conosciamo bene, con un ottimo 61 76. Forse, chissà, vedendola spesso in allenamento coach Mauro è riuscito a trovare la chiave e i consigli giusti da dare alla nostra atleta che però, credeteci, ci ha messo molto del suo su un campo che mostra di apprezzare, utilizzando accelerazioni fulminee che lasciavano spesso la Lia immobile.

Scendeva in campo la vera atleta di casa che papà Enrico si ostina a chiamare Sonietta e che noi tutti vorremmo rimanesse sempre bambina ma che ormai si è fatta donna e giocatrice matura e di alto profilo. 63 il primo set per Sonia e tutti a sperare in una vittoria di squadra che sarebbe stata importante per la corsa nel girone 1. Si doveva però fare i conti con il perentorio ritorno di Fomina Alina, giocatrice straniera e con una classifica 2.7 davvero fasulla, che non solo si aggiudicava il secondo set per 6 giochi a 4, ma che addirittura non lasciava nemmeno un game alla nostra nel parziale finale.

Rimaneva il doppio a darci speranza, con coach Arnone che schierava una Colombo in fiducia e una Cassani ormai da considerarsi specialista in doppio. Le ali dell’entusiasmo per il singolo vinto, purtroppo, non si chiudevano per la brava Fomina, che in coppia con la Chiara Fermi chiudeva i conti con un 63 64 finale che lasciava alle nostre un filo di amaro in bocca per quella che sa tanto di occasione persa.

Nessun problema ragazze, il Girone sta andando bene (come racconta il secondo posto provvisorio dietro solo a Beinasco che ci ha battuti nella prima giornata) e ora si deve andare in Liguria, contro TC Finale, per l’ennesima prova decisiva in una stagione che non lascia tregua. FORZA Girls !!!

image


Chiudiamo con la B1 Maschile, impegnata nella lunga e alla fine sfortunatissima trasferta in quel del TC L’Aquila. Le parole sfortuna e rammarico tornano purtroppo spesso quest’anno e a noi del CTP non piace mai piangerci addosso ma a onor del vero in questa stagione a Mattia e Soci non sta girando nulla per il verso giusto !!!

Partiamo infatti dalla defezione iniziale dello sfortunatissimo e nuovo acquisto Luca Russo, alle prese con problemi di salute e a cui va il nostro enorme abbraccio e in bocca al lupo ! Se poi pensiamo, tornando all’Aquila, che i nostri due migliori giocatori sono stati entrambi bloccati da problemi fisici improvvisi, con Christian Migliorini che non ha potuto dare il suo contributo in singolo per via di un attacco febbrile nella notte e Gio Rizzuti che si è dovuto ritirare con la schiena bloccata nel primo set del suo match contro il pur forte 2.1 Picchione Andrea, capite bene che qualcosa da recriminare lo abbiamo.

Gli altri tre singolari sono dunque toccati nell’ordine a Leo Cassago, Moris Brianza e all’esordiente Ricky Di Vita.

Prove generose come al solito da parte di tutti i nostri ragazzi, partendo proprio dal numero 2 per l’occasione, l’altro nuovo arrivato e 2.5 Riccardo Di Vita che ha giocato praticamente un set e mezzo alla pari con il 2.2 Salomone Federico, poi uscito alla distanza. Nelle dichiarazioni post-partita Mattia ho proprio sottolineato come la prova di Ricky sia stata una delle poche note positive della trasferta.

Moris poco ha potuto contro il maestro del Circolo (il 2.6 Iannuzzi Enrico) che sui suoi campi gioca in maniera divina (cit. Mattia Ceruti), così come il punteggio finale di 62 61 è lì a testimoniare. Ci teniamo però a sottolineare che anche il giovanissimo Brianza sta combattendo da inizio stagione con i fastidi di una brutta distorsione alla caviglia che non lascia tregua e che … vedrete nel doppio !

La partita più equilibrata come spesso succede è toccata al nostro lottatore per eccellenza, Leo Cassago, sconfitto con un doppio tie-break dal buon 2.8 Liberati Giuseppe. Tante purtroppo le occasioni mancate durante il match da un nostro atleta che sicuramente, e ci ripetiamo, gioca anche lui condizionato da un problema alla schiena che non più tardi di due settimane fa lo ha bloccato del tutto e che è sempre lì, latente, a dare fastidio e a togliere fluidità di movimenti.

Entriamo nel grottesco con i due doppi dove la coppia Migliorini/Cassago, opposti a Picchione/Cellini, è stata costretta al ritiro sul 62 32 per gli avversari proprio per il sopraggiungere dei dolori alla schiena di Leo. Pensate che proprio mentre Leo si stava ritirando il vice-capitano Andrea Ceruti (di cui parleremo in chiusura …) è corso dal padre per riportare l’incredibile ennesima distorsione subita da Moris che ha dovuto lasciare il campo a spalle … altro ritiro quindi sul 63 41 sotto !!!

Dicevamo di Andrea, un altro Ceruti in panchina a sostenere i nostri ragazzi dopo centinaia di chilometri di viaggio e assicurando comunque il suo contributo tecnico tanto che Ricky Di Vita ha espressamente dichiarato che d’ora in poi in panchina vuole solo lui !!! Grande Andrea … so proud of You !!!

Nonostante tutto e tutti la situazione non è ancora compromessa e ci attendono a chiudere il girone due incontri casalinghi. In particolare il prossimo, contro il CT Bari, riveste il ruolo di vero e proprio scontro salvezza essendo i pugliesi con noi il fanalino di coda del Girone 3 nazionale. Un incontro solo da vincere per via della classifica avulsa che vede i baresi con un maggior numero di incontri vinti.

Anche qui ci ripetiamo ma domenica 12 a partire dalle ore 10.00, TUTTI AL TENNIS A TIFARE PER I NOSTRI GLADIATORI CHE HANNO BISOGNO DI NOI !!!

i nostri partners